può creare problemi di identità ai bambini! genera un'assenza del padre sancita dalla legge! è incostituzionale! porta alla discriminazione e all'estensione della medicina riproduttiva! Quindi NO al matrimonio per tutti comprensivo della donazione di sperma!

Ecco di che cosa si tratta

Apertura del matrimonio

Il disegno di legge estende il diritto al matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Accesso alla donazione di sperma

Allo stesso tempo, il Parlamento conceder alle coppie lesbiche il libero accesso alla donazione di sperma. Oggi vi possono accedere solo le coppie sposate con problemi di infecondità. Con la ridefinizione del concetto di «infecondità», da «sterilità» a «desiderio insoddisfatto/ diritto di avere figli», si apre il campo ad un ampio uso discutibile della medicina riproduttiva.

La donazione di sperma per coppie dello stesso sesso ...

... può creare problemi di identità ai bambini!

Gli effetti di una assenza de facto del padre, combinata con il solo diritto di conoscere la propria identità biologica, possono creare problemi di identità ai bambini. Con il cambiamento della legge, questi diventeranno per altro la norma giuridica. Di regola, il bambino si troverà confrontato con una brutale realtà: al compimento della maggiore età potrà sì conoscere il nome del padre biologico, mentre quest’ultimo potrebbe non volere sapere nulla di lui.

... genera un'assenza del padre sancita dalla legge!

I bambini hanno diritto a un padre e a una madre. Nel caso di donazione di sperma a favore di coppie dello stesso sesso deliberatamente si esclude per legge il padre del bambino. Addirittura, si stralcia il «sorgere della filiazione» dal Codice Civile (Art. 252).

... è incostituzionale!

Secondo la Costituzione federale, le tecniche di procreazione assistita possono essere applicate solo quando non vi sono altri modi per curare l’infecondità (art. 119 cpv. 2 lett. c). L’infecondità è un termine medico ed è definito dall‘ OMS. In sostanza, nelle coppie dello stesso sesso o in persone sole non vi sono a priori problemi di infecondità. Di conseguenza, la ridefinizione di infecondità in «desiderio insoddisfatto/diritto di avere figli» è incostituzionale e apre la strada ad ulteriori richieste molto discutibili.

... porta alla discriminazione e all'estensione della medicina riproduttiva!

L’accesso alla donazione di sperma per le sole donne lesbiche crea, ai sensi dell‘ art. 8 della Costituzione federale, una discriminazione tra donne lesbiche e uomini gay. Per eliminare questa discriminazione, si dovrebbero legalizzare la donazione di ovuli a favore di uomini omosessuali e il discutibile utilizzo della maternità surrogata.

Scaricare la lista firme A4

Lista firme da scaricare e stampare 
Tedesco | Francese | Italiano

 

Per ordinare altre cartoline

Senden Sie mir Unterschriftenkarten

Membri del comitato referendario

Verena Herzog
Consigliere nazionale, UDC, Turgovia
Franz Ruppen
Consigliere nazionale, UDC, Vallese
Jean-Pierre Grin
Consigliere nazionale, UDC, Vaud
Thomas de Courten
Consigliere nazionale, UDC, Basilea Campagna
Erich von Siebenthal
Consigliere nazionale, UDC, Berna
Jean-Paul Gschwind
Consigliere nazionale, M, Giura
Christian Lohr
Consigliere nazionale, M, Turgovia
Albert Rösti
Consigliere nazionale, UDC, Berna
Thomas Aeschi
Consigliere nazionale, UDC, Zugo
Marco Romano
Consigliere nazionale, M, Ticino
Manuel Strupler
Consigliere nazionale, UDC, Turgovia
Marianne Streiff-Feller
Consigliere nazionale, PEV, Berna
Alois Gmür
Consigliere nazionale, M, Svitto
Martin Haab
Consigliere nazionale, UDC, Zurigo
Fabio Regazzi
Consigliere nazionale, M, Ticino
Andreas Glarner
Consigliere nazionale, UDC, Argovia
David Zuberbühler
Consigliere nazionale, UDC, Appenzello Esterno
Benjamin Roduit
Consigliere nazionale, M, Vallese
Andrea Martina Geissbühler
Consigliere nazionale, UDC, Berna
Marco Chiesa
Consigliere degli Stati, UDC, Ticino
Therese Schläpfer
Consigliere nazionale, UDC, Zurigo
Jakob Stark
Consigliere degli Stati, UDC, Turgovia